Faretti

Ci scusiamo per l'inconveniente.

Prova a fare nuovamente la ricerca

I faretti da interno sono ideali per un'illuminazione diretta su aree specifiche della casa. Essi possono essere più discreti rispetto a un lampadario, sia in termini di design e sia sulla tipologia di luce emessa (meno forte). I modelli in commercio prevedono delle opzioni fisse per illuminare solo specifiche parti della casa, come l'ingresso, il tavolo da studio o da pranzo. Esistono, inoltre, faretti da interno direzionabili, volti a mettere in risalto degli arredi o degli oggetti particolari in casa.

Faretti da interno: come e quando installarli?

I faretti per la casa offrono un notevole risparmio energetico rispetto ad altri modelli di illuminazione da interno, oltre a vantare un basso impatto ambientale. Questo perché la luce a led resiste più tempo rispetto alle classiche lampadine. Inoltre, l'accensione è diretta e veloce, e nel corso dell'utilizzo dei faretti da interno il surriscaldamento è contenuto. Discreti sull’arredo, possono essere installati in corridoi con un basso soffitto  favorendo l'illuminazione dell'ambiente, o in punti della casa più vissuti come la cucina o la zona living. Soluzione che concilia tutti i bisogni è la scelta dei faretti interni direzionabili, volti a illuminare un tavolo o la televisione consentendo una buona visibilità e un basso affaticamento degli occhi.
L’importante è avere a disposizione una superficie in cui eseguire il foro per applicare il faretto. Ciò offre la possibilità di ricorrere a modelli da installare all’interno di pareti (se il soffitto è basso) su pannelli di legno (se la casa è moderna e non sono in atto dei lavori di ristrutturazione) o nella controsoffittatura.

I faretti da incasso: i modelli di illuminazione da interno più richiesti

Tra i modelli più utilizzati per l’illuminazione interna, i faretti da incasso sono tra quelli principalmente scelti per il poco spazio occupato. Il montaggio, infatti, avviene all’interno della controsoffittatura, mettendone in evidenza solo il fascio di luce emesso. Questi modelli sono realizzati in diverse forme, ma quelli più utilizzati riguardano quelle tonde o quadrate compatibili anche con le principali lampadine a led da installare al loro interno.

In riferimento alla scelta dei materiali, è bene sapere che sono tutti resistenti alle elevate temperature che si raggiungono dopo un massiccio utilizzo di queste luci (ad eccezione delle soluzioni led). Si può, dunque, spaziare dal vetro all’acciaio e in alcuni casi, in gesso. E per la lampadina dei faretti da interno? Quelle a led sono le migliori e pur presentando un costo lievemente più alto rispetto alle lampadine alogene, assicurano un effetto luce più compatto e uniforme, oltre ai minori costi totali sui consumi in bolletta anche nel caso di un utilizzo per più ore. Tuttavia, le luci a led permettono di apprezzarne le ottime prestazioni, soprattutto se utilizzate per molto tempo.